Logo del sito "Tolte dal Cassetto"

Finestre fotografiche su Liguria e Toscana

ARCHIVIO NEWS

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP

2010

2011

2012

2013

2014

2015

2016

2017

INDICE ARCHIVIO NEWS

FEBBRAIO

MAGGIO

DANTE IN MUSICA AL LUNEZIA

SPINO FIORITO 2015 PER EXPO

GIUGNO

LUGLIO

AGOSTO

SETTEMBRE

OTTOBRE

NOVEMBRE

 

STADIO del 5 Maggio 1949 - La tragedia di Superga si porta via il "Grande Torino"

PRIMA PAGINA

<<

Archivio di grandi eventi
nazionali ed internazionali,
inchieste, reportages su
quotidiani e riviste celebri

 

FINESTRE APERTE
SUL TERRITORIO

Elenco puntato - Genova  GENOVA

Il capoluogo della Liguria
ha il centro storico più grande
d'Europa. Nel 2004 è stata la
"Capitale Europea della Cultura"...

Elenco puntato - Euroflora  EUROFLORA

In primavera, ogni 5 anni,
alla Fiera di Genova va in scena
lo spettacolo dei fiori per eccellenza.
I giardini più belli del mondo...

Elenco puntato - Via Francigena  VIA FRANCIGENA

Col Giubileo del 2000 è stata
definitivamente rivalutata
la via di Sigerico, che i pellegrini
percorrevano a piedi fino a Roma,
in segno di pentimento...

Elenco puntato - Parco del Magra  PARCO DEL MAGRA

A Gennaio 2008 il Parco Naturale
Regionale del Magra è il territorio
eco-certificato più esteso d'Europa...

Elenco puntato - Golfo della Spezia  GOLFO DELLA SPEZIA

Tra la punta di Portovenere e il Capo Corvo si apre una delle più profonde insenature di tutto il litorale occidentale italiano, declamata nei versi di illustri poeti e nella quale è incastonata La Spezia, città sede di porto militare e mercantile, che oggi è anche punto di attracco per le navi da crociera...

Elenco puntato - Le Cinque Terre  LE CINQUE TERRE

Cinque borghi marinari il cui destino è sempre stato storicamente legato alla terra e all'agricoltura piuttosto che alla pesca. Un paradiso naturale della Liguria che nel 1997 è stato inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità...

Elenco puntato - La Val di Magra  LA VAL DI MAGRA

Nobili, vescovi, mercanti e pellegrini
lungo l'asse della Via Francigena.
Culture differenti per storia e tradizioni,
nei secoli, si sono sovrapposte
e hanno permeato il territorio con
i segni del loro passaggio...

Elenco puntato - La Val di Vara  LA VAL DI VARA

La "Valle dei borghi rotondi"
è anche conosciuta come
la "Valle del biologico" per le sue
produzioni agricole ottenute con
metodi antichi e naturali.
Varese Ligure nel 1999 è stato il
1° comune ecologico d'Europa...

Elenco puntato - La Lunigiana  LA LUNIGIANA

La "Terra della Luna", in Italia,
ha la più alta concentrazione di
antichi castelli. Se ne contano
circa 160. Alcuni sono bellissimi e perfettamente conservati...

 
 
 
 
Rassegna enogastronomica a Massa

Al Castello Malaspina di Massa, dal 21 al 24 maggio 2015, edizione speciale della rassegna enologica Spino Fiorito che, in occasione dell'Esposizione Universale, diventa “Le Piccole Grandi Toscane del bicchiere”. Anche Massa sotto l'insegna dell'Expo, a cui partecipa con questa mostra mercato dell'enogastronomia collegata a Identità Immutate®, movimento non-profit, fondato nel 2002 per promuovere piccoli territori italiani custodi di rare produzioni tipiche. Nell'ottica dell'evento milanese, la rassegna da biennale passa ad annuale e si trasforma: al Castello Malaspina, dal 21 al 24 maggio p.v., saranno protagoniste esclusivamente “Le Piccole Grandi Toscane del bicchiere”, rimandando al 2016 l'ospitalità ai produttori delle altre regioni.

Spino Fiorito 2015 per Expo
"Le Piccole Grandi Toscane del bicchiere"
La nona edizione della manifestazione presenta un fil rouge in sintonia con i temi dell'Expo: “Lo sviluppo riparte dal territorio”, incentrato sull'importanza della sinergia del settore agroalimentare con quelli del turismo, della cultura, della capitalizzazione delle tradizioni e della storia, seguendo il piano di sviluppo rurale della Regione Toscana.
In analogia con quanto fatto ad Expo, Massa propone la “Carta di Spino Fiorito”, per raccogliere e mettere a frutto le tematiche affrontate dal 2000, anno di nascita della rassegna, ad oggi. Il materiale servirà a costruire un “canovaccio” culturale per condividere logiche ed obiettivi,  da raggiungere insieme.
Dal 21 al 24 maggio, il programma della mostra enogastronomica “al sapore di Toscana” prevede alcuni appuntamenti fissi giornalieri:
“Questi toscanacci!”, un percorso alla scoperta di una regione vocata da secoli alla produzione enologica e alimentare, con una serie di incontri tra pubblico ed esperti.
“Expo ed esploro”, ovvero l'occasione fa il marketing; il turismo  storico ed enogastronomico, una  sinergia per promuovere i territori.
“Te la do io l'altra Toscana!”, le sue eccellenze agroalimentari, i produttori e le istituzioni virtuose.
“Degusta un territorio”, con laboratori e assaggi guidati dagli specialisti.
“Quel misterioso oggetto del desiderio: il vitigno autoctono”, tutti ne parlano, tutti l'apprezzano, ma in cosa consiste veramente? Dibattito sulle diverse tipologie di uve locali recuperate, con aziende vitivinicole della provincia custodi del loro germoplasma.
“Il succo della radice” dimostrazione di potatura della vite, simulazione di un filare a cordone, speronato e con una serie di cattedre itineranti per il castello, a cura dell'associazione Opus Vitis. 
Tra le mura merlate, nelle splendide sale e sugli spalti, da cui si gode un panorama mozzafiato che abbraccia le Apuane e il mare, il pubblico potrà fare la conoscenza di vini nobili, come quelli locali Doc di Candia e dei Colli di Luni e l'Igp Val di Magra, accompagnati da specialità quali il lardo di Colonnata Igp, il testarolo, il pane Marocca e salumi, tra cui la mortadella nostrana, che è un salame…
A Spino Fiorito ci sarà spazio anche per l'intrattenimento: “Divino cinema, il senso del vino nel cinema", passerà in rassegna il mondo della celluloide attorno al vino.
“Esibizioni dell'Associazione Ducato di Massa”: il corteggio in costumi rinascimentali iniziale e finale, da Palazzo Ducale al Castello e dal maniero a piazza Aranci, performance di sbandieratori, arcieri della Luna e musici.
Il pubblico, oltre a visitare gli stand del centinaio di produttori toscani, avrà l'opportunità di apprezzare “Mostre di artisti e di artigiani”, “Laboratori didattici per bambini” e “Presentazioni di libri”, come il terzo volume della collana "Borghi paesi e valli delle alpi Apuane" di Pietro Marchini e Guglielmo Bogazzi, edito da Pacini.  Nel cortile della Rocca, domenica 24 maggio, alle ore 12, i presenti potranno assistere alla consegna dei premi Spino Fiorito (al giornalista, al produttore e all'enologo che si sono distinti nella salvaguardia del patrimonio enogastronomico regionale) e Arredo Verde (riservato ai giardini dei residenti nel colle del Castello).
L'ingresso a Spino Fiorito, che ogni giorno si tiene dalle ore 10:00 alle 20:00, è gratuito per chi è in possesso del biglietto di Expo, mentre per gli altri ha un costo di 3,50 €.
Le biglietterie, per evitare la lunga coda fuori le mura delle edizioni passate, sono due: una al Castello e una a Palazzo Ducale. Come sempre, dal centro partirà un bus navetta gratuito per il Castello e viceversa.
All'allestimento di questa edizione straordinaria di Spino Fiorito, con la Provincia di Massa collaborano il Comune e la Camera di Commercio, mentre la gestione della rassegna è affidata all'Istituto di Valorizzazione dei Castelli.
 
Per maggiori informazioni:
Settore Agricoltura/Foreste-Provincia di Massa-Carrara,
Tel. 0585/816573 -574-575-566-567
 
Il resoconto della manifestazione

“Le Piccole Grandi Toscane del bicchiere” hanno lasciato il segno: dopo il successo, al Castello Malaspina di Massa, dell'edizione speciale della rassegna, in linea con Expo, resta il “manifesto d'intenti”, proposto dagli Enti partecipanti per promuovere l'agroalimentare.

Al solito, a Spino Fiorito, al Castello Malaspina di Massa, dal 21 al 24 maggio scorsi, non è mancato il vino e… nemmeno l'acqua!
Come da migliore tradizione, la mostra mercato dell'enogastronomia, quest'anno riservata alla Toscana, è stata bagnata dalla pioggia, ma l'ultimo giorno, domenica, si è verificato un vero “diluvio”… di folla! Soprattutto nel pomeriggio festivo, la coda di persone, per salire al Castello, si snodava compatta dal centro della città per oltre due chilometri, fin dentro al maniero.

Il “piatto forte” della manifestazione, collegata all'Esposizione Universale di Milano, è stata la presentazione della “Carta di Spino Fiorito”, voluta dai rappresentanti di Enti Pubblici, come Comune e Provincia, in sintonia con quella proposta da Expo. Dopo la valutazione del materiale raccolto durante tutte le precedenti edizioni della rassegna, dal 2000 ad oggi, è emerso “il ruolo di Spino Fiorito in quanto luogo di confronto e di dibattito che contribuisce al consolidamento della promozione del settore agricolo, ponendosi come vetrina di piccole produzioni di qualità. Nel contesto, nel 2002, è stato ideato il progetto Identità Immutate®, basato sull'importanza della formazione di una rete di piccoli territori che hanno salvaguardato il proprio patrimonio storico, produttivo e tradizionale, riuscendo ad utilizzare l'innovazione nel rispetto della sostenibilità ambientale e produttiva, con l'obiettivo di attivare una strategia sinergica di comunicazione”.

Tutti i contenuti delle nove “annate” di Spino Fiorito sono stati inseriti nella costruzione della Carta, che impegna “a sostenere l'imprenditoria agricola, in particolare femminile e dei giovani; ad  agevolare l'incontro tra produzioni tipiche, l'enogastronomia locale e il turismo storico, favorendo sensibilizzazioni e conoscenze a livello scolastico e all'interno delle diverse categorie interessate; a sostenere la ricerca per non disperdere il patrimonio del germoplasma delle nostre produzioni autoctone; a considerare il valore che veicolano le produzioni locali all'interno di cornici storiche, culturali ed ambientali per stimolare letture e promozioni del territorio e di ciò che in esso è contenuto, in modo sistemico”...

a cura di Rosanna Ercole Mellone
 

Close Up

Fotografie, eventi, turismo, economia, arte e gastronomia

Le Alpi Apuane
Originano da movimenti
tettonici del fondo marino
e sono prevalentemente
costituite di roccia (il notissimo
marmo bianco).
I calcari risalgono ad almeno
250 milioni di anni fa e ne
fanno un "monumento
geologico" unico al mondo...

Grafica elenco puntato link

Liguri Apuani e Statue Stele
Le radici più profonde delle
comunità lunigianesi affondano
fino alle soglie della protostoria.
Mari e monti un tempo erano
occupati dalla bellicosa
popolazione dei Liguri Apuani...

Grafica elenco puntato link

Le vie di pellegrinaggio
I pellegrinaggi a Gerusalemme iniziarono già dai primi secoli dopo la morte di Cristo. La via Francigena non vide solo il passaggio di pellegrini ma anche di viandanti, militari e mercanti che misero a confronto la loro cultura con quella dei territori attraversati...

Grafica elenco puntato link

Antiche ricette in Lunigiana
Piatti prelibati di una cucina essenziale, ma non per questo meno saporita. Cibi dal sapore antico che tornano ad imbandire le nostre tavole dopo  essere stati riscoperti a nuova vita.

Grafica elenco puntato link

Prodotti naturali del bosco
In Lunigiana sono molte le
risorse naturali che «madre
terra» dispensa a tutti i residenti.
I boschi pullulano di funghi,
castagne, piante officinali...

Grafica elenco puntato link

Apicoltura e miele DOP
Quello della Lunigiana è il primo
miele italiano ad avere ottenuto
dall'Unione Europea, nel 2004,
il marchio DOP.

Grafica elenco puntato link

Disfida degli arcieri
A Fivizzano la rievocazione di
una competizione avvenuta
nel 1572 e tramandata
da Frate Tommaso

Grafica elenco puntato link

Il Premio Bancarella
Sintesi di una passione
per il libro che dura a
Pontremoli da oltre 5 secoli...

Grafica elenco puntato link

La Festa del Libro
A Montereggio di Mulazzo
tutte le piazze e le strade
sono intitolate ad un editore...

Grafica elenco puntato link

Storia di stampatori e librai
In Lunigiana i primi libri con la tecnica a caratteri mobili vengono stampati nel 1471 quando Jacopo da Fivizzano mette al torchio
una decina di titoli.

Grafica elenco puntato link
 
 
 
 
TOLTE DAL CASSETTO - Finestre fotografiche su Liguria e Toscana  
   

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP