Logo del sito "Tolte dal Cassetto"

Finestre fotografiche su Liguria e Toscana

PHOTO MAGAZINE

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP

INDICE ARCHIVIO NEWS

2013

2014

2015

2016

2017

2018

 

 

 
  QUI TOURING del marzo 1972 - In copertina una fotografia del "Cristo degli Abissi" per presentare un servizio sul mondo della subacquea

PRIMA PAGINA

<<

Archivio di grandi eventi
nazionali ed internazionali,
inchieste, reportages su
quotidiani e riviste celebri

 

FINESTRE APERTE
SUL TERRITORIO

Elenco puntato - Genova  GENOVA

Il capoluogo della Liguria
ha il centro storico più grande
d'Europa. Nel 2004 è stata la
"Capitale Europea della Cultura"...

Elenco puntato - Euroflora  EUROFLORA

In primavera, ogni 5 anni,
 alla Fiera di Genova va in scena
lo spettacolo dei fiori per eccellenza.
I giardini più belli del mondo...

Elenco puntato - Via Francigena  VIA FRANCIGENA

Col Giubileo del 2000 è stata
definitivamente rivalutata
 la via di Sigerico, che i pellegrini
percorrevano a piedi fino a Roma,
 in segno di pentimento...

Elenco puntato - Parco del Magra  PARCO DEL MAGRA

 A Gennaio 2008 il Parco Naturale
Regionale del Magra è il territorio
eco-certificato più esteso d'Europa...

Elenco puntato - Golfo della Spezia  GOLFO DELLA SPEZIA

Tra la punta di Portovenere e il Capo Corvo si apre una delle più profonde insenature di tutto il litorale occidentale italiano, declamata nei versi di illustri poeti e nella quale è incastonata La Spezia, città sede di porto militare e mercantile, che oggi è anche punto di attracco per le navi da crociera...

Elenco puntato - Le Cinque Terre  LE CINQUE TERRE

Cinque borghi marinari il cui destino è sempre stato storicamente legato alla terra e all'agricoltura piuttosto che alla pesca. Un paradiso naturale della Liguria che nel 1997 è stato inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni Mondiali dell'Umanità...

Elenco puntato - La Val di Magra  LA VAL DI MAGRA

Nobili, vescovi, mercanti e pellegrini
lungo l'asse della Via Francigena.
 Culture differenti per storia e tradizioni,
nei secoli, si sono sovrapposte
 e hanno permeato il territorio con
i segni del loro passaggio...

Elenco puntato - La Val di Vara  LA VAL DI VARA

La "Valle dei borghi rotondi"
è anche conosciuta come
la "Valle del biologico" per le sue
produzioni agricole ottenute con
metodi antichi e naturali.
Varese Ligure nel 1999 è stato il
1° comune ecologico d'Europa...

Elenco puntato - La Lunigiana  LA LUNIGIANA

La "Terra della Luna", in Italia,
ha la più alta concentrazione di
antichi castelli. Se ne contano
circa 160. Alcuni sono bellissimi e perfettamente conservati... 

 
 
 
 

Fotografie © GIOVANNI MENCARINI

 
Presepi viventi
ALBIANO MAGRA (Presepe vivente) - Natività con Re Magi
Lunigiana Storica
Una cartina mostra il
territorio, un tempo abitato
dai Liguri Apuani, da dove
parte questo sito...
Blog del Novecento
Scoperte, invenzioni,
record e date da ricordare
del XX Secolo
Sfondi per desktop
Dal territorio una serie di immagini per abbellire lo schermo del vostro pc...
 
Natività ad Albiano Magra
Una tradizione religiosa risalente al 1223
Durante le feste natalizie, per tradizione cristiana, è usanza allestire nelle abitazioni un plastico che riproduce, con figure e scenografie di vari materiali, la nascita di Gesù. E' il cosiddetto presepio (dal latino praesepium, ovvero mangiatoia) attraverso il quale si ricorda che il Cristo venne al mondo in un umile giaciglio, collocato dentro una grotta riscaldata solamente da un bue e da un asino.
Questa rappresentazione casalinga della Natività prese campo nel napoletano a partire dal XVIII secolo per poi diffondersi in tutta Italia e negli altri Paesi cristiani. In tale periodo ebbero larga diffusione anche i presepi meccanici, realizzati con composizioni via via più complesse, e le cui ambientazioni avevano un impatto visivo molto aderente alla realtà.
L'arte presepiale si diffuse molto anche in Liguria grazie alla committenza delle nobili famiglie genovesi. I laboratori più rinomati si trovavano a Savona ed Albisola; per la composizione delle statuine, oltre al gesso, la terracotta, il legno e tessuti poveri, gli artigiani del settore facevano uso anche di materiali preziosi. E' risaputo infatti che le famiglie più altolocate amavano scendere in competizione tra loro cercando di sfoggiare il presepe più bello ed originale.
Tornando alle origini, le prime raffigurazioni della Natività risalgono invece ai tempi dei romani quando i cristiani professavano la loro fede in modo clandestino, all'interno delle Catacombe. Si tratta però solo di dipinti, rilievi o graffiti che, al termine della clandestinità, andarono ad abbellire anche le pareti e gli altari degli edifici religiosi. Le statuine fecero la loro prima apparizione solo verso la fine del XIII secolo ma rimasero ad uso esclusivo delle chiese o altri luoghi di culto fino al 1700.
Il più antico presepe inanimato d'Italia data circa al 1280 ed è quello le cui figure vennero scolpite nel legno da Arnolfo di Cambio. I pezzi residui sono oggi conservati presso la Cappella Sistina di Santa Maria Maggiore in Roma.
MALGRATE DI VILLAFRANCA (Presepe vivente) - Le fornaie CINQUALE DI MONTIGNOSO (Presepe vivente) - Il caldarrostaio LERICI (Presepe vivente) - Per tradizione la reggia di Re Erode è ospitata nel castello di San Giorgio
Tradizione vuole invece che il primo presepe della storia in assoluto sia stato quello vivente organizzato dal futuro Santo Francesco d'Assisi nella notte di Natale del 1223 a Greccio, in provincia di Rieti.
Da allora il presepe è diventato una tradizione mondiale, che ogni anno fa la sua comparsa nelle case assieme agli altri addobbi tipici natalizi.
Sono in costante aumento i presepi viventi allestiti grazie all'impegno di religiosi, associazioni, gruppi e privati cittadini. Sovente si sfrutta questa occasione per mostrare gli antichi mestieri che sono scomparsi od in via di estinzione o per offrire ai visitatori i prodotti tipici locali.
In provincia della Spezia e Massa gli antichi borghi medievali offrono degli ambienti incomparabili per questo tipo di rappresentazioni, per non parlare dei loro castelli che, naturalmente, ospitano la reggia di Re Erode...
● ALBIANO MAGRA di Aulla
Nei giorni del Natale sulla porta d'accesso al borgo di Albiano Magra campeggia la scritta "Betlemme": è il primo segno della Natività vivente che viene allestita in questa piccola frazione del comune di Aulla.
Nei fondi del centro storico vengono recuperati i mestieri e le attività commerciali dei tempi antichi e tutte le vie sono illuminate con torce e candele ...
● MALGRATE di Villafranca in Lunigiana
Grazie alla rappresentazione allestita dal gruppo giovanile della locale parrocchia, a Malgrate si può rivivere l'atmosfera di quel lontano giorno di duemila anni fa quando Nostro Signore venne al mondo. Percorrendo le vie del borgo, la piazza e visitando il Castello ci si immerge nella vita al tempo di Gesù.
Il cammino si snoda dall'ingresso del paese ai piedi del ben conservato maniero medievale, dove si viene accolti dai centurioni e dal figurante addetto al censimento dei “viandanti”. Il percorso prosegue poi nel “borgo di sotto” dove si trovano le locande, l'arrotino, il cabattino, il falegname, i boscaioli, le pastaie, il fabbro, lo scalpellino, le ricamatrici, il cestaio, la fornaia, i casari, lo speziale, le filatrici, la vasaia.
Qui le vie sono animate da giovani pastorelli con i loro animali e da mendicanti; all'interno di un semplice ricovero è posta la Sacra Natività.
Poi si prosegue attraverso il “borgo di sopra” per passare dalla chiesa ed arrivare quindi al mercato nella piazza dove alcuni funzionari della Banca d'Malgrà forniscono i Malgrado, le banconote “coniate” in occasione dell'evento.
Oltrepassando il ponte i visitatori accedono al Castello - che ospita la dimora di re Erode - all'interno del quale trova posto la sfarzosa corte del re, attorniato da patrizi, scribi e uomini di cultura.
Il paese è tutto illuminato dalle lanterne ad olio e dalla luce della Stella Cometa posata sulla sontuosa torre.
● CINQUALE di Montignoso
Organizzata dal gruppo parrocchiale ANSPI e patrocinata dal comune di Montignoso, questa rappresentazione della Natività è nata nel 1990 con la realizzazione di una diecina di capanne e pochi personaggi. Nel corso degli anni il presepe è via via cresciuto arrivando a coinvolgere anche abitanti di altre frazioni comunali. L'impianto scenico, che viene allestito presso la Chiesa di San Giuseppe Artigiano, oggi può contare su una sessantina di figuranti che, all'interno di una trentina di capanne, ripropongono antichi mestieri, molti dei quali sono ormai scomparsi e dimenticati ...
● LERICI
La Natività che va in scena nella perla del Golfo dei Poeti è unica nel suo genere. Infatti la Sacra Famiglia arriva dal mare, trasportata su un antico leudo messo a disposizione dalla Società Marittima di Mutuo Soccorso.
La rappresentazione trova poi la sua completezza lungo la salita che porta al Castello di San Giorgio che, per tradizione, ospita la reggia di Re Erode.
Nella parte medievale della città le scenografie vedono protagonisti circa 300 figuranti, locali e non, che in costume storico danno vita agli antichi mestieri e offrono i prodotti tipici locali ai tanti visitatori presenti...
● NICOLA di Luni
NICOLA di LUNI (Presepe vivente) - Centurioni si riscaldano con un fuoco da campo a causa della temperatura prossima allo zero
Durante le feste natalizie in Val di Magra, nel borgo di Nicola (comune di Luni), viene allestito un caratteristico presepe vivente dove le scenografie ed i costumi sono frutto di un attento studio su quella che era la vita all'epoca del Cristo.
Nella "reggia di Re Erode" i visitatori possono assistere anche ad una rappresentazione teatrale, in due atti, sulla nascita del bambinello Gesù...
 

Close Up

Fotografie, eventi, turismo, economia, arte e gastronomia

Le Alpi Apuane
Originano da movimenti tettonici del fondo marino e sono prevalentemente costituite di roccia (il notissimo marmo bianco). I calcari risalgono ad almeno 250 milioni di anni fa e ne fanno un "monumento geologico" unico al mondo...

Grafica elenco puntato link

Liguri Apuani e Statue Stele
Le radici più profonde delle
comunità lunigianesi affondano
fino alle soglie della protostoria.
Mari e monti un tempo erano
occupati dalla bellicosa
popolazione dei Liguri Apuani...

Grafica elenco puntato link

Le vie di pellegrinaggio
I pellegrinaggi a Gerusalemme iniziarono già dai primi secoli dopo la morte di Cristo. La via Francigena non vide solo il passaggio di pellegrini ma anche di viandanti, militari e mercanti che misero a confronto la loro cultura con quella dei territori attraversati...

Grafica elenco puntato link

Infiorate del Corpus Domini
"Per tetto un cielo di stelle e
per strada un tappeto di fiori...".
A Brugnato, ogni anno, giovani e
meno giovani si radunano nel
centro storico per abbellire strade
e piazze con disegni floreali,
secondo un'antica tradizione che
origina da un miracolo
avvenuto a Bolsena...

Grafica elenco puntato link

Il Canale Lunense
Inaugurato nel maggio 1930, prende acqua dal fiume Magra, nei pressi di Isola di Caprigliola, ed è la più importante opera idraulica ad uso irriguo della vallata. Le sue sponde vengono oggi utilizzate per lo scorrimento di una pista ciclabile...

Grafica elenco puntato link

Il Castello della Brina
Importanti ricerche archeologiche vengono compiute su quelli che sono i resti di questo maniero posizionato sul sentiero di monte della Via Francigena, tra Ponzano Superiore e Falcinello...

Grafica elenco puntato link

Prodotti naturali del bosco
In Lunigiana sono molte le
risorse naturali che «madre
terra» dispensa a tutti i residenti.
I boschi pullulano di funghi,
castagne, piante officinali...

Grafica elenco puntato link

Apicoltura e miele DOP
Quello della Lunigiana è il primo
miele italiano ad avere ottenuto
dall'Unione Europea, nel 2004,
il marchio DOP...

Grafica elenco puntato link

Antiche ricette in Lunigiana
Piatti prelibati di una cucina essenziale, ma non per questo meno saporita. Cibi dal sapore antico che tornano ad imbandire le nostre tavole dopo  essere stati riscoperti a nuova vita.

Grafica elenco puntato link
 
 
 
 
TOLTE DAL CASSETTO - Finestre fotografiche su Liguria e Toscana
19037 Santo Stefano di Magra - LA SPEZIA  IT
   

HOME PAGE

PHOTO MAGAZINE

SITE GALLERY

INFO/CREDITS

LINKS/MAIL

SITEMAP